DIVERSITY INCLUSION
Il nostro impegno per l'inclusione e la diversità
0331 44.60.00
info@vectorspa.it
.

Non giudicare sbagliato ciò che non conosci, prendi l'occasione per comprendere!

Pablo Picasso

Dal 2015 abbiamo attivato un percorso di Diversity Inclusion al fine di favorire l’inclusione aziendale e diffondere i principi di accoglienza e rispetto di ogni diversità.

Ciò che ci guida nel nostro percorso non è l’omologazione, ma la valorizzazione delle differenze in quanto fonte di ricchezza per l’azienda stessa e per tutti noi.

Riteniamo che l’azienda sia specchio e spaccato della realtà, e che sia tra i nostri doveri creare una cultura di accoglienza e integrazione.

Per prima cosa abbiamo formalizzato il ruolo di Diversity Inclusion Manager e abbiamo costituito un team di persone, da noi chiamato Team Diversity, ad adesione volontaria e trasversale alle diverse funzioni e ruoli, che lavorasse su tematiche specifiche ogni anno.

I temi da approfondire vengono scelti partendo dall’ascolto delle persone e dalle esigenze specifiche.
La formazione aperta a tutti si pone lo scopo di sensibilizzare le persone e portare cambiamenti tangibili in azienda, al fine di renderla più inclusiva.

Negli anni abbiamo lavorato su questi temi:

  • Dal 2015 ad oggi formazione sui Pregiudizi Inconsapevoli: momento formativo obbligatorio per tutte le nostre persone.
  • 2015 Aperitivo in sedia a rotelle: sensibilizzazione sul tema disabilità motorie e lavoro.
  • 2016 Cena aziendale multietnica: un confronto interno interessante per scambiarci informazioni sulle nostre differenti origini e culture.
  • 2016 Orientamento sessuale e Identità di genere: grazie all’aiuto di AGEDO abbiamo organizzato un momento formativo su questi temi con l’intento di fare chiarezza. Ne sono emersi importanti modifiche al regolamento aziendale che ci condussero ad anticipare la Legge Cirinnà allargando i diritti delle persone omosessuali. Abbiamo poi esteso i permessi legati alla genitorialità a genitori non biologici né adottivi.
  • 2017 La violenza di genere: grazie al Progetto Libellula abbiamo sviscerato i temi dei pregiudizi e della violenza di genere non solo fisica, ma anche psicologica, economica. Abbiamo creato un file con contatti a cui rivolgersi e numeri utili sul nostro territorio a disposizione di tutti.
  • 2018 Formazione su Transessualità e mondo del lavoro: è stato il primo workshop aperto al pubblico e alla comunità. Erano presenti più di 150 persone ed è stato un momento che ci ha portato a nuove azioni inclusive. Abbiamo istituito i bagni gender free, concesso l’utilizzo di un nome alias per la posta elettronica e tesserino e inserito a regolamento la possibilità di vestirsi secondo la propria natura, fermo restando un abbigliamento consono al luogo di lavoro.
  • Dal 2018 corsi di Empowerment femminile: grazie alla collaborazione con VALORE D, molte delle nostre risorse junior, middle e senior manager hanno partecipato a workshop formativi. Abbiamo attivato un percorso di mentoring interaziendale, partecipato a laboratori specifici tematici sulla gestione dello stress, le parole dell’inclusione, la leadership, la felicità in azienda, la gestione degli errori.
  • 2019 workshop Migranti: è stato il secondo workshop aperto alla comunità per sensibilizzare le persone sul tema Migranti e Lavoro. Si è parlato del “viaggio”, delle difficoltà che le persone hanno, dei richiedenti asilo e del ruolo delle aziende anche in questo ambito.
  • Dal 2020: accesso su Piattaforma di Valore D per tutto il personale aziendale – corsi e-learning di UNCOSCIOUS BIAS e MOLESTIE SUL LUOGO DI LAVORO.

Oltre a tutto ciò siamo soci di Parks e Valore D, associazioni d’aziende che si occupano rispettivamente dell’inclusione di persone LGBT e della valorizzazione del lavoro femminile.

Nel 2016 e 2018 siamo stati riconosciuti come miglior Pmi per le politiche inclusive per persone Lgbti.

Nel 2020, 2021, 2022 siamo rientrati nella rosa delle 100 migliori aziende menzionate dalla Fondazione Bellisario per Woman Value Company.

In questi anni siamo stati un case study interessante in diverse tesi di laurea e libri.

  • Sciaza Kabakebbji – Tesi di Laurea “Diversity Management e multiculturalità: opportunità o necessità?”
  • Pina Debbi – Tesi di Laurea “Le organizzazioni verso il lavoro ibrido, vantaggi e limiti della comunicazione digitale e riflessi sul Diversity Management”
  • Letizia Spanò – Tesi di Laurea “Il Disability Management: formare per includere nel contesto aziendale”
  • Sofia El Muak “Vector, un’azienda diversa-we never say it’s impossible” progetto/esame universitario
  • "L'impresa inclusiva" di Guerci, Iacci e Pulcher, edito da Guerini Next. pagina 132, Box 4.2 Il caso Vector SpA rientra all'interno del capitolo Equiparazione di benefit e permessi.

Abbiamo sottoscritto gli Standard delle Nazioni Unite per le politiche inclusive Lgbti (la prima PMI a farlo in Italia).

Abbiamo partecipato come relatori ad altri eventi formativi riguardanti le politiche inclusive in azienda:

  • 8/11/2016 – Incontro proposto da Lexellent : Diversity Management (relatrice Camilla Buttà)
  • 26/09/2017 – incontro proposto da Lexellent: Gestire le differenze culturali, etniche e religiose nelle organizzazioni. (relatrice Camilla Buttà)
  • 23/11/2018 : OLTRE LO SPECCHIO: LGBT People at Work Business Forum (relatrice Camilla Buttà)
  • 09/04/2019: “CREATIVY SAVES il potere della prevenzione in europa” e “EUROPA, destinazione per tutti. La strada per il turismo accessibile” presso il Parlamento Europeo (relatori Giada Anania e Joshua Bochicchio)
  • 26/11/2020: LIGURIA PRIDE LIVE PUNTATA 32 – speciale LGHT+ e Lavoro – 2_Diversity Management (relatrice Camilla Buttà)
  • 4/12/2020 – Webinar Unar: Dalle linee guida alle azioni.  Una traduzione anche pratica: persone LGBTI+ e aziende inclusive (relatrice Camilla Buttà)

Abbiamo partecipato alla realizzazione di un video promosso dall’Unione Europea che parlava di persone LGBTI e posto di lavoro.

Tutto questo percorso ha portato a importanti modifiche del nostro regolamento aziendale, ampliando i benefit a persone LGBT, i permessi legati alla genitorialità a genitori non biologici né adottivi, istituito una procedura per le persone transessuali o in transizione, flessibilità di orari in entrata e uscita, 8 ore di permessi aggiuntivi pagati per la gestione di impegni famigliari, attivazione di Smart Working e molto altro.

 

Politica Antidiscriminatoria

Vector S.p.A. considera valore imprescindibile il rispetto della dignità della persona e ne promuove la tutela.
È fatto pertanto divieto di attuare comportamenti che pregiudichino il rispetto della dignità individuale o attuino forme di discriminazione in base all’età, al sesso, all'orientamento
sessuale, all'identità di genere, all'aspetto fisico, allo stato di salute, alle disabilità, alle condizioni economiche, all’etnia, alla nazionalità, alle opinioni politiche e sindacali, agli orientamenti religiosi e/o a qualsivoglia altra caratteristica personale, senza eccezioni.

Vengono considerati comportamenti discriminatori le molestie (anche verbali e scherzose), le aggressioni (fisiche e verbali) ma anche eventuali variazioni retributive, licenziamenti e qualsivoglia altro provvedimento datoriale ingiustificato.

Tali comportamenti discriminatori possono comportare richiami ufficiali e sanzioni. 

 

Dimensioni schermo non ancora supportate
Per offrirti una migliore esperienza, questo sito utilizza cookie. Continuando la navigazione acconsenti al loro utilizzo INFO OK